1

 

tribunale

BIELLA 12-05-2022 Una richiesta di condanna a otto mesi per il sindaco di Biella Claudio Corradino. E' la richiesta avanzata oggi dal pubblico ministero per il processo relativo alle nomine Cordar, la società che gestisce le acque nel Biellese. L'accusa nei confronti del primo cittadino è di abuso d'ufficio: avrebbe favorito una amica nella nomina a consigliere del Cordar.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.