1

riscaldamento

BIELLA – 13-08-2019 - Quasi 250 immobili allacciati e 17 mila adesioni al servizio. Sono i numeri del teleriscaldamento a Biella che entro ottobre raggiungerà anche i quartieri di San Francesco e San Paolo. Durante gli scorsi giorni il sindaco Claudio Corradino e l’assessore ai Lavori Pubblici e all’Ambiente Davide Zappalà hanno incontrato i vertici di Engie ed effettuato una visita alla centrale di via Ambrosetti. Il vertice istituzionale è servito per fare il punto sui lavori di estensione della rete di teleriscaldamento.

In questi giorni gli operai di Engie sono al lavoro sulle strade, da viale Macallè a via Galimberti, per un ampliamento della linea. Secondo l’assessore Davide Zappalà il processo di sviluppo del teleriscaldamento è significativo perché “ogni anno viene evitata in città l’emissione di circa 6.200 tonnellate di CO2 (-25% rispetto ai sistemi energetici tradizionali), un impatto estremamente positivo sull’ambiente, come se fossero stati piantati 220.000 alberi o circolassero 2000 autovetture in meno all’anno”. Concorde anche il sindaco Claudio Corradino che sottolinea come “i sistemi di teleriscaldamento sono una valida soluzione alternativa sulla quale prestiamo e presteremo grande attenzione”.

Biella fa parte delle sei reti di teleriscaldamento gestite attualmente da Engie in Piemonte.

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.